IDROTECNICA VINELLA V. Colombo, 21 70017 PUTIGNANO (BA)

Come trasformare il bagno in una spa. 5 consigli utili.

Home » Bagno » Come trasformare il bagno in una spa. 5 consigli utili.

 

A fare la differenza si sa sono i dettagli e spesso basta organizzarli a dovere per visualizzare il cambiamento. Se intendete apportare modifiche al vostro bagno per trasformarlo nella sala benessere della casa in cui ricaricarsi di energia, ecco 5 passi da seguire.

1-Qual è il rivestimento giusto per una spa casalinga?

Se l’idea è quella di una ristrutturazione completa allora si dovrà partire dall’inserimento di nuovi rivestimenti, per conferire uno stile diverso alla sala bagno. Per suggerire un’ambientazione da spa potrete scegliere il legno, un materiale naturale capace di rinviare al rituale delle saune scandinave. Oppure se preferite un’effetto lussureggiante potrete optare per un rivestimento in marmo. In alternativa per ottenere un’ambientazione rilassata e avvolgente potrete ricorrere alla pietra naturale o al caleidoscopico gioco di colori del mosaico. Ogni rivestimento interpreterà il ruolo che gli sarà assegnato concorrendo a creare l’atmosfera perfetta per la vostra esclusiva spa casalinga.

Il mosaico di Bisazza per trasformare il bagno in area relax.
Per richiamare l’effetto rilassante della pietra naturale con i rivestimenti Petra Antiqua

2-Come scegliere la doccia giusta per una spa tutta tua?

Ripensare alla doccia sarà fondamentale per trasformarla da oggetto d’uso quotidiano a strumento terapeutico. Ma come fare? Si parte dalle selezione del piatto doccia, in legno o in pietra, non in ceramica, in continuità con l’idea di partenza di relax e benessere. Si prosegue con la ricerca della rubinetteria. In questo caso sarà importante preferire una colonna multifunzione, dei veri e propri apparecchi tecnologici per il massaggio con l’acqua, il soffione, getti diffusi e concentrati e persino laterali.  Alcuni modelli integrano anche il soffione di cromoterapia per offrire una vera e propria sensazione rigenerante grazie all’effetto terapeutico dei colori.

Una doccia a soffioni con effetto cromoterapia by Fir Italia

 

Qual è la vasca giusta per la tua area benessere?

La vasca sarà l’elemento focale di tutto l’ambiente. Il consiglio, se avete a disposizione un discreto spazio,  è di posizionarla al centro del bagno. Che sia una vasca da bagno monoposto o una vasca biposto a incasso con idromassaggio,  sarà indiscutibilmente l’attrazione principale della sala. Gli optional come i diversi getti d’acqua, anche in questo caso, soffione cromoterapia, sarà fondamentale per vestire di relax l’atmosfera.

Vasca da bagno Antonio Lupi inserita a centro sala. Allestimento showroom Idrotecnica Vinella, Putignano.

 

La musica è il tocco di classe per il benessere

Elemento non trascurabile da inserire su mensole o mobili pensili del bagno saranno le casse wireless per la diffusione della musica. Scegliere la colonna sonora giusta per i momenti di relax renderà più intensa la sensazione di benessere del corpo e della mente.

Tendaggi per modulare la luce nella zona bagno

L’illuminazione è una componente essenziale da calibrare per ricreare nel bagno un’atmosfera degna di un vero centro benessere. È consigliabile per quest’area un’esposizione luminosa indiretta, delicata. Se invece l’illuminazione dell’ambiente risulta abbagliante, è importante intervenire con tendaggi, dai colori tenui e naturali. Scegliendo toni caldi come beige, panna, tortora, canapa, o freddi come le sfumature pastello del verde acqua e dell’azzurro, capaci di schermare parzialmente la luce e concedere maggiore confort alla sala. Infine, il tocco che amplificherà l’effetto scenico della sala bagno sarà l’utilizzo di candele profumate galleggianti, oli essenziali e piante, per ricreare una perfetta ed esclusiva oasi di benessere.

Segui e clicca mi piace:
Posted on

Ti piace questo blog? Condividi sul tuo profilo :)